Linee flexo combinate

Diverse configurazioni di macchine e processi in linea

Osservando gli impianti flessografici moderni ci si trova innanzi a macchine dalla geometria complessa che rispondono ad ogni tipo di esigenza di mercato dando vita allo sviluppo di diverse configurazioni di macchine composte con operazioni in linea flexo o roto.

Queste flexo combinate sono progettate o per assolvere alle problematiche di stampa su certi materiali critici che richiedono spalmature prima della stampa (primer) o per la struttura grafica complessa di alcuni imballi che richiedono lacche brillanti o vernici protettive sopra le superfici stampate sia nel settore del imballaggio flessibile che rigido del cartone.

Queste operazioni di spalmatura prima o di laccatura dopo la stampa sia essa in continuo o in registro, sia sul fronte che retro del substrato, si possono eseguire in flexo con elemento dedicato munito di una sezione di essiccazione verticale indipendente che permette operazioni aggiuntive senza compromettere la velocità di produzione massima della macchina.

Se per certi prodotti si avesse l’esigenza di spalmare un collante a freddo (cold seal), una cera o una spalmatura PVC, allora si deve mettere in linea alla flexo uno o più elementi rotocalco.

La maggior parte delle linee per la stampa e la trasformazione del cartoncino teso presentato elementi stampa flexo in linea per l’applicazione di elementi aggiuntivi ornamentali di abbellimento in registro alla stampa attorno al tamburo. Queste linee per cartone sono poi completate da fustelle piane o rotanti prodotte dal Gruppo Cerutti.

L’introduzione della tecnologia ad azionamento diretto senza ingranaggi ha senza dubbi favorito la realizzazione di queste linee combinate in quanto consente una veloce e precisa sincronizzazione in asse digitale tra il tamburo centrale e tutti gli elementi che seguono in linea.

L’impegno di KBA-Flexotecnica profuso nella progettazione di queste linee flexo combinate prodotte per il mercato mondiale testimonia il processo di sviluppo della flessografia che ha consentito a questo processo di raggiungere standard qualitativi elevati.


Immagine del prodotto